Privacy Policy

Uomini e donne, Amici e reality Tv notizie e gossip

Reality

Andrea Cocco confessa: stavo per abbandonare il Gf

Andrea Cocco1 499x404 Andrea Cocco confessa: stavo per abbandonare il Gf

L’undicesima edizione del Grande Fratello ha visto trionfare il bellissimo Andrea Cocco, che dentro la casa del Grande Fratello ha dimostrato che si può conquistare l’affetto del pubblico senza mai scadere nelle volgarità.

La sua permanenza al Gf, però, non è stata sempre facile. Anzi. Chi non avrebbe dato di testa se, come è accaduto a lui, aveste saputo che la vostra ragazza vi tradiva da mesi in diretta tv? Andrea ha sofferto tantissimo, ma senza mai dare in escandescenza. Un vero gentleman.

Ma pochi giorni dopo dalla sua vittoria l’italo giapponese Cocco confessa: “stavo per lasciare il gioco quando ho saputo di quello che mi aveva fatto Szilvia, la mia ex fidanzata. Ero in procinto di uscire, non l’ho fatto soltanto perchè ho potuto contare sul sostegno e l’amicizia di Margherita, Guendalina, Davide e Ferdinando. Non avrei mai vinto il Gf se loro non mi avessero tenuto in casa. Avevo bisogno di sfogarmi, di piangere e loro c’erano sempre, come dei veri amici. Oggi dico che è stato un bene sapere in tv del tradimento di Szilvia. Io e lei avevamo progetti seri, volevamo una famiglia. Poi la notizia del tradimento ha vanificato tutto. Fortuna che c’è Marghe, a poco a poco ho avuto modo di scoprire che quella che scambiavo per amicizia era amore“.

Altri Gossip e Pettegolezzi:

Nathan Lelli denuncia: al Gf è tutto pilotato
Gf11: tutte le anticipazioni della 23esima puntata
Parla Biagio: io non torno da Simona
Karim Capuano pubblica il suo primo libro
Guendalina Canessa: dopo Daniele Interrante arriva Alessio Lo passo
Sergio Volpini attacca il Grande Fratello




Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>